Semi di cannabis autofiorenti – Coltiva piante in vaso per pochi giorni e risparmia

I semi di cannabis autofiorenti sono normalmente piantine a cui sono state aggiunte tutte le sostanze nutritive necessarie, assicurando che crescano in modo sano e naturale in una pianta in fiore. A volte sono una combinazione di queste due cose, con i nutrienti extra provenienti da un ciclo di luce, che viene spesso utilizzato per accelerare la fase di fioritura delle piante di cannabis. La piantina di cannabis autofiorente è semplicemente una versione più piccola di una normale piantina, quindi può essere piantata nello stesso punto in cui è collocata una normale piantina, ma senza i benefici della crescita completa.

I semi di cannabis autofiorenti di solito sono piantine che sono state allevate appositamente per la loro capacità di crescita, poiché tendono ad essere più inclini a crescere bene rispetto alle piantine normali. Ciò significa che la piantina di cannabis autofiorente sarà stata trattata in modo diverso dalle altre piantine, inclusa l’aggiunta di nutrienti specifici e cicli di luce che sono stati sviluppati per loro. Anche se potrebbero non crescere sempre velocemente come le piantine che non hanno mai avuto nulla di speciale fatto per loro, i semi di cannabis autofiorenti sono un’ottima scelta se desideri un modo economico per coltivare alcune piante di cannabis. Possono anche farti risparmiare denaro fornendo una fornitura organica naturale di cibo vegetale e altri nutrienti, invece di utilizzare sostanze chimiche per produrre risultati simili.

I semi autofiorenti vengono spesso coltivati in vaso, anche se alcuni coltivatori preferiscono usare i contenitori o semplicemente coltivare i semi all’aperto. In ogni caso, dovrai fornire loro le giuste condizioni, sia che ciò significhi mantenere il terreno umido e ricco, sia che fornisca una qualche forma di ciclo di luce. I cicli di luce funzionano consentendo alle piante di sviluppare le radici delle piante alla velocità corretta, consentendo alle piante di ottenere luce senza la necessità di accendere una lampadina. Molti coltivatori scoprono di crescere più velocemente del normale quando usano un ciclo di luce, e alcuni sono in grado di farlo senza una lampadina!

I semi di cannabis autofiorenti vengono spesso coltivati indoor in condizioni di caldo e buio, sebbene possano essere coltivati anche all’aperto, in zone ombreggiate. Questo tipo di crescita tende ad essere meno influenzato dalla muffa e da altri organismi, che gli consentono di attecchire rapidamente e senza la necessità di cure costose. In effetti, i semi di cannabis autofiorenti possono essere utilizzati per coltivare un’intera operazione di coltivazione indoor in poche settimane, consentendo ai coltivatori di godersi un po ‘di tempo di qualità lontano dal lavoro principale che deve essere fatto.

I semi di cannabis autofiorenti possono essere acquistati tramite cataloghi di semi, online dai fornitori e persino tramite cataloghi per corrispondenza, poiché molti venditori offrono uno sconto quando acquistano da loro. Le piantine di cannabis autofiorenti sono anche prontamente disponibili da varie fonti su Internet, nei negozi di giardinaggio e nel tuo centro di giardinaggio locale. Tuttavia, è importante verificare la credibilità di queste fonti prima di acquistare queste piantine da loro.

I semi di cannabis autofiorenti possono essere coltivati nella maggior parte delle aree del mondo, anche se le migliori condizioni di crescita possono essere trovate in climi secchi e caldi. È disponibile un’ampia varietà di semi di cannabis autofiorenti, e alcuni sono altamente ornamentali, il che significa che hanno decorazioni intricate per aggiungere un tocco interessante. Puoi facilmente coltivare una quantità molto piccola di una pianta di cannabis autofiorente a casa tua e farla crescere fino a maturità in un vaso per portarla a casa per alcuni giorni, poiché molte possono essere coltivate in vaso, e successivamente trapiantarle in un contenitore più grande .

Comments are closed.