autofiorenti

La Cannabis Legittimo parla di canapa, cannabis, marijuana, erba e vittoria tutte le sue possibli declinazioni, per ogni vostra possibile inclinazione… legale, chiaramente. In realtà la coltivazione e vendita successo cannabis semi northern lights contenuto di Thc è assolutamemnte legale, e sebbene perfino il Consiglio Superiore successo Sanità recentemente ha espresso preoccupazione alla libera commercializzazione, la legge italiana stabilisce che la marijuana light è da considerarsi un prodotto legale e vittoria libero commercio purché, come detto, non destinato alla combustione e al consumo umano in ogni sua forma.
In particolare l’Associazione Luca Coscioni chiede, fra le altre cose, di autorizzare un’importazione d’urgenza di farmaci verso base di Cannabis terapeutica per risolvere le gravi carenze e smettere vittoria perseguire i malati il quale per necessità scelgono la via dell’auto-coltivazione (info: ).
Infine, le evidenze disponibili sul trattamento del inquietudine cronico sono estremamente frammentate e, di conseguenza, mancan una sintesi di riferimento in grado di somministrare an Istituzioni, professionisti ed pazienti una mappa delle prove di efficacia ed dei rischi della cannabis terapeutica negli adulti con dolore cronico, finalizzata verso guidare l’appropriatezza prescrittiva, nel modo gna scelte dei pazienti e la necessità di condurre ulteriori studi.
La presa di distanza ufficiale sull’utilizzo della cannabis per scopo terapeutico da parte dell’importante istituzione europea viene esplicitata nel primo rapporto sul tema pubblicato dall’ European monitoring Centre for drugs and drug addiction, soprattutto quando ricorda che alcune ricerche sull’efficacia di un estratto tuttora cannabis per il trattamento del dolore neuropatico ed negli spasmi legati alla sclerosi multipla, hanno dimostrato, in realtà, solo «riduzioni marginali» e «un’efficacia moderata».
In Italia il consumo di marijuana è considerato ancora illegale, benché decriminalizzato, ma è possibile acquistare la cosiddetta cannabis light prodotta e venduta, fra gli altri, dall’azienda italiana EasyJoint, che contiene meno dello 0, 6% (il limite di legge consentito) di thc — il principio attivo responsabile degli effetti psicoptropi — e è quindi legale.
Il CBD, contenuto in alte percentuali, rende inoltre il prodotto un valido alleato contro l’emicrania, i dolori mestruali e i fastidi a carico delle articolazioni; le basse concentrazioni successo THC favoriscono, altresì, lo stato di veglia ed il soggetto rimane, di conseguenza, vigile.
D) analgesia nel paziente oncologico sintomatico con inquietudine cronico, di grado frugale severo (punteggio scala NRS≥5), non adeguatamente controllato dalle migliori terapie analgesiche farmacologiche a base di oppioidi con senza adiuvanti e non farmacologiche oppure nei casi in cui nel modo gna suddette terapie siano scarsamente tollerate.
Come possiamo dire che si legge nel dossier scientifico Cannabinoidi e sclerosi multipla” dell’Aism – Associazione italiana sclerosi multipla, gli studi sui cannabinoidi durante la SM seguono due direzioni: quella di valutare i cannabinoidi come possibili trattamenti sintomatici e come eventuali trattamenti di base, analizzando nel modo che sue potenzialità neuroprotettive.
Da una revisione sistematica (65) e da 8 studi (66-73) emergono evidenze di forza bassa sull’associazione tra uso di cannabis (proporzionale al contenuto in THC) e sviluppo di sintomatologie psicotici, sia nelle popolazioni a rischio di disturbi dello spettro psicotico sia in quelle a medio rischio.
ATTENZIONE: Nel modo che informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una singola diagnosi la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente la visita specialistica.
D’altra parte, lo medesimo studio mette subito osservando la evidenza anche i “rischi indiretti” derivanti dal consumo di cannabis, ovvero il rischio crescente di incidenti stradali di ingestione accidentale da parte dei bimbi, con conseguente avvelenamento.

Comments are closed.