Semi Autofiorenti Femminizzati online e non

Il tutto condito da THC più basso – l'influenza della coltivare cannabis Haze in indoor ruderalis comporta che il contenuto di THC delle varietà autofiorenti sia inferiore a quello di alcune delle varietà di indica sativa più forti e più diffuse. Alcune delle prime varietà autofiorenti prodotte avevano un contenuto psicoattivo davvero ridotto inesistente, che ha fatto sì che queste piante guadagnassero una cattiva reputazione tra alcuni coltivatori. Tuttavia, con il coinvolgimento di un numero maggiore di banche dei semi e di breeder, la qualità delle autofiorenti è migliorata rapidamente e continuerà a migliorare, basta dare un'occhiata alla rivista e vedere i grandi nomi che ora producono varietà autofiorenti.

Ma si è subito capito che le caratteristiche positive si contrapponevano alla quasi inesistente psicoattività della specie. L’effetto è descritto come mal di testa. Non proprio ciò che i grower-breeder cercano in una pianta di cannabis. Per supplire a questa mancanza alcuni breeder molto competenti hanno iniziato un’opera semi autofiorenti di incroci tra Ruderalis e altre famiglie, al fine di ottenere piante con le stesse caratteristiche morfologiche e fototropiche, ma con un contenuto di principio attivo adatto all’uso ludico, ed ora anche a quello medicinale. Il primo ibrido di Ruderalis stabile e valido sotto tutti i punti di vista è stata.

Occasionalmente, una pianta potrebbe fiorire in ogni caso, ma sarebbe un’eccezione e non la regola. Generalmente parlando, meno oscurità al giorno meglio è durante i primi sei mesi della vita della pianta.

Più lungo è il periodo di oscurità giornaliero, prima fioriranno le piante. La data di maturazione delle tue piante dipende da quanta luce esse ricevono al giorno. Ora che hai installato le tue luci, potresti chiederti quanta luce dare alle tue piante ogni giorno.

Il loro costo è quasi doppio rispetto a quelle standard. L’unico rovescio della medaglia è il costo delle lampade VHO e dei relativi impianti. Sotto le luci VHO, potrebbe essere necessario sollevare le luci ogni giorno, il che equivale a un ritmo di crescita di almeno cinque centimetri al giorno.

Si racconta di coltivatori che hanno ottenuto piante alte un metro e venti in due mesi, sotto una di queste luci. Sotto una lampada ad emissione molto elevata, le piante crescono ad un ritmo che è tre volte maggiore di quello sotto le lampade standard. Sia le lampade standard che quelle ad ampio spettro dispongono di tre intensità: emissione standard, emissione elevata ed emissione molto elevata.

Emettono altrettanta luce blu delle standard, e la luce blu è ciò che la pianta usa per far crescere le proprie foglie. Queste luci commerciali sono chiamate bianchi freddi, e sono il più economico tra i tipi di luci fluorescenti che abbiamo discusso. La luce ad ampio spettro emette anche infrarossi, il cui effetto sulla crescita del gambo abbiamo già discusso.

Le luci ad ampio spettro emettono le stesse bande di luce di quelle standard, ma le standard emettono concentrazioni più elevate di banda rossa e blu, di cui le piante hanno bisogno per crescere. Possono essere usate insieme, ma le luci ad ampio spettro non sono sufficienti, da sole. Ci sono due tipi di luci Gro-Lux: quelle standard e quelle ad ampio spettro.

Variano in dimensioni da trenta centimetri a due metri e mezzo di lunghezza; puoi quindi allestire una stanza di crescita in uno sgabuzzino in un capanno. Nella nostra esperienza con esse, si sono dimostrate estremamente efficaci. Le luci Gro-Lux sono probabilmente le luci per pianta fluorescenti più comuni.

L’idea è di incoraggiare la crescita del fogliame, per ovvie ragioni. Di conseguenza, la pianta deve allungarsi verso l’alto ed è ancora in pericolo di diventare troppo alta e collassare. E’ molto caldo, per esempio, e non può essere piazzato troppo vicino alle piante.

Un tipo è il faretto a luce incandescente per piante, che emette quantità maggiori di rosso e blu rispetto ai bulbi comuni. Una normale lampadina a bulbo incandescente emette alcune delle frequenze di luce utilizzabili dalla pianta, ma anche un’alta percentuale di luce infrarossa rossa scura che fa sì che la pianta concentri la sua crescita sul gambo. Vi sono molti tipi diversi di luci artificiali e ciascuna di esse avrà effetti diversi sulle tue piante.

Le piantine sono cresciute a un ritmo impressionante.

Comments are closed.